« Visualizza tutti i records in questa Rubrica
Versione Stampabile

FONDAZIONE DI GIULIO : IL 19 OTTOBRE CONCERTO DI BENEFICENZA

venerdì 12 ottobre 2018
FONDAZIONE DI GIULIO : IL 19 OTTOBRE CONCERTO DI BENEFICENZALa FONDAZIONE TONINO DI GIULIO, con il Patrocinio del COMUNE di BRINDISI, organizza, Venerdi 19 ottobre 2018 , alle ore 19,00 presso la Sala Convegni dell'ex Convento Santa Chiara un concerto di beneficenza a favore del Day Hospital dell'Ospedale Perrino di Brindisi. Partecipano alla iniziativa il Sindaco di Brindisi, Ing. Riccardo ROSSI e il Direttore dell'UOC del Reparto di Oncologia, Dott. Saverio CINIERI. Introduce la Presidente della Fondazione, Prof.ssa Raffaella ARGENTIERI.

Nell'anno 2018 in cui Tonino Di Giulio avrebbe compiuto cento anni, si è deciso di ricordarlo a chi lo ha conosciuto e di farlo rivivere per chi non ha avuto questa fortuna con due eventi: il primo approntando una breve ma significativa monografia con interventi di amici, colleghi e familiari, il secondo un Concerto di Musica Jazz.

Il dr. Di Giulio amava molto la musica, pensava che la musica, il suo linguaggio, fosse in grado di accomunare, avvicinare popoli e terre lontane, con usi e costumi differenti ma sensibili e capaci di comprendere le motivazioni dell'altro senza barriere e steccati ideologici.

Ottobre è il mese della prevenzione contro il tumore del seno. Non a caso la Fondazione ha scelto questo mese per lo svolgimento del Concerto, il dr. Di Giulio ha dedicato tutto il Suo impegno scientifico e professionale a sostegno della prevenzione senologica. Nel 1988 facendo il punto sull'attività del centro oncologico di Brindisi, il Dr. Di Giulio, sosteneva che: " A)Le attività del centro oncologico annesso alla Radioterapia consistono in: a) Controlli dei tumori trattati nel centro con radiochemioterapia: prime visite senologiche cliniche. b) Controlli di tumori trattati in altre sedi che vengono avviati in osservazione e sorveglianza. c) Trattamenti chemioantiblastici ambulatoriali per i casi gestiti dal centro, sia inviati da altri presidi territoriali o extraterritoriali. d) Impostazione di strategie terapeutiche per i casi rivenienti dai vari ospedali del territorio salentino: in specie polmonari.

B) nel territorio della provincia di Brindisi esiste ed opera una attività di prevenzione dei tumori femminili (collo utero e mammella) effettuata in 25 presidii consultoriali (o ambulatoriali): vi si pratica il pap test (in8 anni 103000 strisci su 160000 donne a rischio della provincia); si insegna l'autoesame del seno; si effettua, in 15 presidi, la senologia clinica con medici. Tutti i casi sospetti confluiscono nei centri ospedalieri.

Nel complesso è un'attività non ottimale, ma che trova tuttora la provincia di Brindisi al vertice, relativamente al Mezzogiorno, nella organizzazione della scoperta precoce di certi tumori. La scoperta precoce rimane e rimarrà, insieme alla prevenzione primaria, ambientale e comportamentale il migliore argine contro il tumore: essa va potenziata, allargata, arricchita, estesa ad altri settori ove risulta valida.

La riduzione della mortalità europea del 15% fino al 2000, obiettivo che dal 1989 (anno europeo della lotta contro i tumori) sarà perseguito nei paesi della CEE si raggiunge solo attraverso la prevenzione. L'attività della scoperta precoce deve trovare nel centro oncologico un riferimento che non va perduto: anzi va rinforzato, coordinato e ristrutturato chiamando altre competenze ospedaliere ed extra ospedaliere".

Oggi il Day Hospital, il Reparto Oncologico, la Breast Unit sono una realtà grazie a tutti gli Operatori; come auspicava il Dr. Di Giulio è stato tutto potenziato, rinforzato ed assolvono al meglio la propria missione.

" L'unione fa la forza " è quanto ha sostenuto il Dr. Di Giulio per tutta la vita, invitando e spronando i cittadini del territorio brindisino a muoversi insieme per il bene di tutti.

C.S. Fondazione Tonino Di Giulio



Torna su