« Visualizza tutti i records in questa Rubrica
Versione Stampabile

Le dichiarazioni di Di Maio e il gasdotto Tap

giovedì 6 settembre 2018
Le dichiarazioni di Di Maio e il gasdotto TapIn una recente dichiarazione pubblica il Vice Presidente del Consiglio Luigi Di Maio, parlando delle prossime scelte del Governo, ha detto che il movimento pentastellato è stato e continua ad essere contrario al gasdotto Tap mentre la Lega di Salvini è favorevole a tale opera aggiungendo che sarà comunque trovata una soluzione.

Parole sibilline quelle di Di Maio dietro le quali potrebbe anche farsi strada l'ipotesi, caldeggiata dal Presidente della Regione Puglia Emiliano e da alcuni ambienti politici leccesi che da tempo chiedono il trasferimento del gasdotto sulla costa brindisina.

Dobbiamo allora ancora una volta richiamare l'attenzione di tutti sulle seguenti considerazioni:

la scelta di San Foca come approdo del gasdotto è stata definitivamente operata dopo approfonditi accertamenti, valutati positivamente anche in sede giudiziaria, che hanno escluso per ragioni tecniche e ambientali la costa brindisina per tale opera;

la storia ambientale di Brindisi è caratterizzata da numerosi insediamenti industriali inquinanti (tra i quali il Petrolchimico e il megapolo-energetico alimentato a carbone) che hanno provocato danni e lutti senza peraltro risolvere adeguatamente il problema occupazionale;

la tesi secondo la quale l'area brindisina, essendo stata già ambientalmente devastata, può ben subire nuove aggressioni è una incredibile argomentazione guidata da una logica iniqua e cinica che offende il comune buon senso ed il senso di giustizia di tutti e nuoce anche a chi la pone a fondamento della tesi che contestiamo;

i cittadini, la società civile nelle sue diverse espressioni e le istituzioni, a partire da quella del capoluogo guidata dal Sindaco Rossi, si sono ripetutamente pronunciati contro una simile scelta e sono siocuramente pronti a promuovere, ove fosse necessario, una combattiva mobilitazione popolare.

Confidiamo perciò nel senso di responsabilità del Governo e lo invitiamo ad escludere qualsiasi spostamento sulla costa brindisina del gasdotto Tap che peraltro, a nostro avviso, dovrebbe essere cancellato per ragioni di interesse pubblico da noi già esposte.

Brindisi, 6 settembre 2018

Forum Anbiente Salute e Sviluppo






Torna su