« Visualizza tutti i records in questa Rubrica
Versione Stampabile

Stato di abbandono dei monumenti brindisini

venerdì 7 dicembre 2018
L’Associazione “BRINDISI CUORE”, in considerazione della sua rilevanza sociale e delle sue campagne per il rispetto civile e sanitario nella provincia di Brindisi (vedi le iniziative, per circa 20 anni, per l’istituzione del REPARTO di CARDIOCHIRURGIA presso l’Ospedale “Perrino” di Brindisi), rileva la mancanza di decoro cittadino per l’assoluta e continuativa NON ILLUMINAZIONE del Bastione di Porta Napoli con annesse le VASCHE LIMARIE.
Tali Vasche Limarie, edificate dai Romani nell’epoca tardo repubblicana, attraverso un mirabile percorso di canalizzazione, vero capolavoro di ingegneria civile imperiale, di ben 12 Km, partendo dalla Fonte di “POZZO DI VITO” (pozzo ubicato di fronte alla Ex Base USAF di San Vito dei Normanni), bonificavano per decantazione, le acque che poi raggiungevano le fontane della città.
L’Associazione “BRINDISI CUORE”, in ottemperanza al principio di SUSSIDIARIETA’ regolato dall’art. 118 della Costituzione Italiana, ultimo comma, e alla sua militanza di educazione storica e civica dell’epoca imperiale romana della città di Brindisi, per il rispetto della NOSTRA CITTA’ che ottenne il riconoscimento
di PROVINCIA nel 1928 proprio per le sue peculiarità storiche all’interno dell’Impero Romano e per promuovere il senso di IDENTITA’ E APPARTENENZA DELLA NOSTRA CITTADINANZA, ritiene che sia necessario stigmatizzare questa situazione di abbandono di questo importante monumento come se fosse uno schiaffo simbolico a tutto ciò che ricorda LA NOSTRA IMPORTANTE MEMORIA STORICA.

Dr. Ermanno ANGELINI
Vice Presidente “Brindisi Cuore”



Torna su